Vai direttamente al contenuto Vai direttamente al footer

Questo sito usa cookie tecnici, statistici e di terze parti.
Accetta l'uso dei cookie per continuare la navigazione.

Privacy policy

Il 17 e 18 settembre Firenze ospiterà la Riunione Ministeriale sull’Agricoltura

Il giorno precedente si terrà anche l’Open Forum sull’Agricoltura Sostenibile

14 Settembre 2021

Il 17 e 18 settembre Firenze ospiterà la Riunione Ministeriale sull’Agricoltura

La Presidenza italiana del G20 ospiterà la riunione dei Ministri dell’agricoltura del G20 a Firenze dal 17 al 18 settembre 2021. La riunione sarà preceduta, il 16 settembre 2021, dall’Open Forum sull’Agricoltura Sostenibile.

I Ministri dell’agricoltura del G20 si sono riuniti per la prima volta a Parigi nel 2011 per far fronte all’impatto della crisi economica sul settore agricolo minacciato dalla volatilità dei prezzi. Dal 2015 si incontrano annualmente per discutere di sicurezza alimentare, nutrizione e sviluppo globale dell’agricoltura.

La ministeriale agricoltura porrà l’accento sul tema della sostenibilità dei sistemi agricoli e alimentari ed è stata preceduta da riunioni preparatorie degli esperti agricoli e degli esperti scientifici del settore agricolo. Questi ultimi, dal 2012, si incontrano regolarmente per identificare priorità globali e obiettivi di ricerca scientifica, promuovendo la collaborazione tra settore pubblico e privato.

La Presidenza italiana del G20 ha organizzato due seminari a carattere scientifico sulla resistenza agli antimicrobici e sul rapporto fra agricoltura e cambiamento climatico.

Nel corso delle riunioni preparatorie è stato trattato il tema della sostenibilità nelle tre dimensioni economica ambientale e sociale e delle politiche necessarie per un’agricoltura resiliente. I delegati G20 hanno posto al centro del dibattito il ruolo della ricerca e dell’innovazione e del trasferimento delle conoscenze tecnologiche come strumenti per assicurare sostenibilità e resilienza, discutendo di tracciabilità digitale e di nuove tecniche di miglioramento genetico.

La tutela della di biodiversità e degli ecosistemi, gli investimenti responsabili, il commercio nel settore agroalimentare, la valorizzazione del ruolo delle persone all’interno del sistema produttivo, le pratiche agricole rispettose dell’ambiente e che assicurino la tutela delle risorse naturali sono state poste alla base del percorso per una transizione verso modelli agricoli e alimentari sostenibili.

Nel riaffermare gli impegni derivanti dall’Agenda 2030 e dall’Accordo di Parigi si è discusso del Vertice delle Nazioni Unite sui Sistemi Alimentari, auspicando risultati equilibrati e obiettivi che riconoscano la diversità dei sistemi di produzione alimentare.

Per la Ministeriale Agricoltura del 17 e 18 settembre 2021, insieme ai ministri dell’agricoltura dei Paesi membri ed invitati si riuniranno i vertici delle principali organizzazioni internazionali attive in materia, tra cui: FAO, OCSE, WORLD BANK, OMC, WFP, OMS, ILO, CGIAR e IFAD che si confronteranno sui cinque temi individuati dalla presidenza:

– Come combinare le tre dimensioni della sostenibilità nei sistemi alimentari: sfide, opportunità ed esperienze di successo.

– Agricoltura sostenibile in tempo di emergenza sanitaria globale: le possibili risposte attraverso l’approccio One Health.

– La ricerca come motore della sostenibilità.

– Insieme per raggiungere l’obiettivo fame zero: progetti di successo realizzati dai Ministeri dell’Agricoltura.

– Contributo del G20 all’imminente Vertice delle Nazioni Unite sul sistema Alimentare (UNFSS) e alla COP26.